Martedì, 16 Luglio 2024
Il caso / Pergine Valsugana

Roghi ai cassonetti, trovato il piromane

Oltre una decina i casi avvenuti nei giorni scorsi a Pergine Valsugana: l'annuncio del sindaco Oss Emer. Per trovarlo è stato fondamentale il lavoro delle forze dell'ordine con le telecamere di sorveglianza

Anche Pergine Valsugana si è trovata a fare i conti con gli incendi dei cassonetti: oltre una decina sono infatti stati dati alle fiamme nei giorni scorsi tra piazza Serra, piazza Gavazzi, piazza San Rocco, parcheggio Dissetti, via Amstetten, Centro Intermodale e viale Dante.

La cittadina della Valsugana nel mirino di un gruppo di piromani? A quanto pare il responsabile è una sola persona, come confermato dallo stesso sindaco di Pergine Roberto Oss Emer: “Grazie alle telecamere sparse sul territorio comunale ed al lavoro certosino di carabinieri e polizia locale è stata identificata la persona, un perginese doc, responsabile dei vari incendi dei giorni scorsi che hanno danneggiato una miriade di cassonetti”.

Atteso un intervento dei servizi sociali per la persona in questione che – come spiegato dallo stesso primo cittadino – sarebbe già stata seguita dagli stessi; nel frattempo, AmAmbiente si sta operando per sostituire i cassonetti danneggiati.

“Mi auguro che serva da monito, la videosorveglianza funziona e sarà ancor più implementata dopo i lavori di rigenerazione nel centro ed anche nelle frazioni” ha concluso il sindaco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roghi ai cassonetti, trovato il piromane
TrentoToday è in caricamento