menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Imu, appello dei consumatori al Consorzio dei comuni

Adoc chiede che in tutti i comuni del Trentino si introduca l'invio automatico del bollettino già compilato per il pagamento dell'Imu da parte dei cittadini, come è sempre avvenuto con l'Ici in precedenza

In previsione del pagamento dell’acconto dell’IMU che dovrà essere effettuato il prossimo mese di giugno, l'Adoc del Trentino ha avanzato una richiesta al presidente del Consorzio dei Comuni Trentini, Marino Simoni, affinché valuti la possibilità di agevolare i contribuenti nel pagamento della nuova imposta municipale.

Ecco il testo della lettera inviata dal presidente Sergio Groff, in cui si chiede che in tutti i comuni del Trentino si introduca l'invio automatico del modello già compilato per il pagamento dell'Imu da parte dei cittadini, come è sempre avvenuto con l'Ici in precedenza.
 
"Egregio Presidente, dopo un periodo di poca chiarezza riguardo alle modalità di calcolo della nuova imposta IMU nei giorni scorsi è stato finalmente chiarito come dovrà essere calcolato l’acconto da pagarsi nel prossimo mese di giugno.
 
Ciononostante, in buona parte dei contribuenti, rimangono delle difficoltà sia nella compilazione dell’F24 unico modo per procedere al pagamento sia, soprattutto, nel calcolo. Calcolo che il cittadino deve effettuare con dati non sempre immediatamente reperibili e comprensibili e pertanto il contribuente dovrà rivolgersi a commercialisti e/o ai Centri di assistenza fiscale, proprio nel momento di maggior lavoro per la contemporanea presentazione della dichiarazione dei redditi.
 
Nel passato al contribuente veniva data la possibilità di pagare l’analoga imposta, l’ICI, tramite un bollettino di conto corrente postale già compilato con l’importo da pagare, calcolato dal Comune di residenza del contribuente, ed inviata al proprio domicilio.
 
Ciò premesso sono a chiederLe se può interessarsi affinché una analoga procedura possa adottarsi anche in occasione del pagamento dell’IMU, spedendo a casa di tutti i contribuenti della Provincia che saranno tenuti a pagare tale tributo il modello F24 già compilato – come si accinge fare il Comune di Trento -  o, in via subordinata, se può stipulare una convenzione con i CAF ai quali si rivolgeranno i contribuenti per fare in modo che non vi sia alcun costo a loro carico.
 
Un’altra possibilità, destinata ai contribuenti che hanno una certa familiarità con l’uso di internet, potrebbe essere quella di utilizzare la “Carta dei Servizi” per accedere in forma sicura e certificata ai propri dati catastali per conoscere l’importo da versare in acconto dell’IMU. In attesa di una Sua cortese urgente risposta Le invio distinti saluti.”
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Due nuovi vaccini anti-Covid in arrivo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento