Imu e Tasi: da oggi scatta il "ravvedimento"

Il termine per pagare Imu e acconto Tasi è scaduto ieri, lunedì 16 giugno: da oggi per chi non avesse ancora pagato scatta il "ravvedimento" per mettersi in regola con le casse del Comune. Una sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardo fino ad un anno. Ecco utte le informazioni

Chi non è riuscito a pagare in tempo Imu e Tasi, la cui scadenza era fissata per il 16 giugno, da oggi può "ravvedersi" e mettersi in regola con le casse del Comune di Trento. Per quanto riguarda l'Imu potrà farlo applicando una sanzione che varia in percentuale in base al ritardo con cui verrà regolarizzato il pagamento. Più articolata la situazione per quanto riguarda la Tasi: nei giorni scorsi il governo ha annunciato la cancellazione delle sanzioni sui pagamenti oltre la scadenza del 16 giugno, ma fino a quando la decisione non verrà formalizzata in un decreto, dovranno comunque essere applicate. Ecco cosa dice il Comune:  

Nel dettaglio ecco le sanzioni che si applicano per le diverse tipologie di ravvedimento, a prescindere che si tratti di Tasi o Imu.

ravvedimento sprint, cioè per chi regolarizza il pagamento entro 14 giorni: si applica una sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardo
ravvedimento entro 30 giorni: si paga una sanzione del 3%
ravvedimento entro un anno: si applica una sanzione del 3,75%.
In tutti i casi si calcola anche l'1% di interessi. Si ricorda che le sanzioni inferiori ad 1 euro non vanno versate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I pagamenti in ritardo, con molta probabilità, saranno minimi. Il comune di Trento ha infatti inviato nelle scorse settimane nelle case dei contribuenti 52mila modelli precompilati con il calcolo del pagamento. Tutti i cittadini che hanno avuto dubbi o incertezze si sono rivolti inoltre al servizio Tributi con un numero di contatti che si è attestato a circa 500 al giorno fino a giovedì scorso, per poi calare. Si ricorda, inoltre, che nel caso di Trento le aliquote Imu sono rimaste invariate rispetto allo scorso anno, mentre quelle Tasi sono state definite con ampio anticipo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento