Venerdì, 19 Luglio 2024
Il fatto

Imputato due volte dello stesso reato e i giudici lo liberano

La Corte d'appello ha deciso per lui l'estradizione, ma i suoi legali hanno fatto ricorso in Cassazione

Era già stato arrestato perchè trovato con un carico di erba, poi condannato. Di nuovo poi era arrivato un mandato di esecuzione di arresto europeo per gli stessi fatto. Era stata decisa l’estradizione quando sono intervenuti i suoi avvocati che hanno fatto cadere le accuse e ora lui è libero?

Il motivo? Il principio del "ne bis in idem”, per cui ogni persona non si può essere giudicata due volte per gli stessi fatti. Così lui, che aveva già scontato la sua pena per traffico di droga per fatti accaduti tra il 2016 e il 2017, non può finire sotto processo di nuovo per lo stesso fatto, anche, dall'Albania, era arrivato il mandato d’arresto. Sempre per traffico internazionale di stupefacenti e di associazione a delinquere.

La Corte d'appello di Bolzano ha deciso per lui l'estradizione, ma i suoi legali hanno fatto ricorso in Cassazione, che ha accolto il ricorso, anche in ragione di un errore di notifica: nell'atto di citazione in giudizio, non era indicata l'imputazione. Ora lui, che nel frattempo si era rifatto una vita come imprenditore a Bolzano, è libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imputato due volte dello stesso reato e i giudici lo liberano
TrentoToday è in caricamento