rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca via Belenzani

Assistenza domiciliare: la scadenza per la presentazione dell'Icef prorogata dal 1° luglio al 31

Lo scorso mese di marzo la Giunta provinciale ha introdotto con una sperimentazione di diciotto mesi, a partire dal 1° luglio 2015, l'indicatore Icef per calcolare la partecipazione ai costi di tre interventi di sostegno alla domiciliarietà.

La data entro cui presentare la documentazione utile per il calcolo dell'Icef ai fini della compartecipazione alla spesa dell'assistenza domiciliare era stata fissata al 1 luglio ma ieri è stata prorogata al 31 luglio la possibilità di presentare sia la dichiarazione ai fini Icef per i redditi e il patrimonio 2013, sia la conseguente dichiarazione ai fini del calcolo della quota per tre interventi di sostegno: assistenza domiciliare, pasti a domicilio e tele assistenza.

La decisione, ha spiegato l'assessora Donata Borgonovo Re, è stata presa anche in conseguenza dell'elevato carico di lavoro dei Caf per le dichiarazioni dei redditi secondo le nuove modalità. Agli utenti che presentano le dichiarazioni Icef entro il 31 luglio 2015 viene attribuita la quota di compartecipazione calcolata applicando l'Icef a valere dal 1 luglio 2015.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza domiciliare: la scadenza per la presentazione dell'Icef prorogata dal 1° luglio al 31

TrentoToday è in caricamento