rotate-mobile
Cronaca Rovereto

Heuschrek, gli inquirenti scartano la tesi del suicidio

Questa mattina l'udienza di convalida per l'arresto della compagna Ester Quici, che continua a dichiararsi innocente. Alcune coltellate risulterebbero incompatibili con il racconto della donna. Sarà dunque decisivo l'esito dell'autopsia sul corpo del quarantenne di Rovereto

Alle 9:30 in tribunale si terrà l'udienza di convalida per l'arresto di Ester Quici, La donna sospettata di aver ucciso a coltellate il compagno Alessandro Heuschrek sabato sera nel loro appartamento di via Corso libertà a Bolzano. La donna continua a dichiararsi innocente, ma le sarà chiesto di spiegare il perché abbia fornito agli inquirenti diverse versioni dei fatti: perché per esempio abbia lavato il coltello dopo l'accaduto e perché sul corpo dell'uomo siano state trovate ferite inferte alla schiena e alla nuca. Decisivo sarà l'esito dell'autopsia. Secondo la donna il compagno, quarantenne originario di Rovereto, si sarebbe inferto da solo le coltellate perché depresso e afflitto da precedenti drammi familiari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Heuschrek, gli inquirenti scartano la tesi del suicidio

TrentoToday è in caricamento