Venerdì, 12 Luglio 2024
Violenza

"Scusa, hai una sigaretta?" e poi gli rifila una testata

Vittima dell'aggressione un portavoce del partito Südtiroler Freiheit

Prima gli domanda una sigaretta, poi gli tira una testata. Hannes Widmann, 35enne portavoce del partito Südtiroler Freiheit a Merano, racconta di essere stato vittima di un’aggressione lo scorso 19 ottobre, pochi giorni prima delle elezioni provinciali a cui il suo schieramento ha raccolto un 10,87% di voti. 

Poco prima di mezzanotte, secondo la sua ricostruzione, Widmann sarebbe stato avvicinato appena uscito da casa sua a Maia Bassa da un uomo che gli ha chiesto una sigaretta. Mentre stava per offrirgliela, il 35enne è stato colpito dall’altra persona con una testata in fronte, cadendo all’indietro. L’aggressore poi è scappato via, mentre Widmann, una volta ripresosi, è riuscito a seguirlo solo per pochi metri. Soccorso dai sanitari, gli sono stati applicati dei punti di sutura. Immediata la denuncia alle forze dell’ordine, anche se l’identikit dell’aggressore fornito dalla vittima è abbastanza generico (“25 anni circa, capelli castani, forse nordafricano”) e le telecamere presenti in zona non sembrano aiutare a identificarlo.

Durante la campagna elettorale, Widmann si è distinto per la continua associazione della criminalità alla presenza di migranti: “Non è più la mia Merano, la politica deve agire in maniera più dura contro gli stranieri criminali - aveva scritto in una nota del partito qualche giorno prima dell’accaduto -. Queste persone ridono di noi perché sanno che non gli succederà nulla”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Scusa, hai una sigaretta?" e poi gli rifila una testata
TrentoToday è in caricamento