Punto da vespe: ex calciatore del Trento in rianimazione per arresto cardiaco

Shock anafilattico per il 61enne Gunther Mair, soccorso dall'elicottero e trasportato all'ospedale S. Chiara

E' ancora ricoverato nel reparto terapia intensiva di Trento Gunther Mair, 61enne ex portiere del Calcio Trento ed allenatore del Levico. Stava passeggiando insieme alla moglie nei boschi di Pinè quando è stato punto ripetutamente da alcune vespe. 

Le punture hanno provocato uo shock anafilattico. L'ex giallublu è andato in arresto cardiaco in pochi secondi. Sul posto è arrivato l'elisoccorso del 118, che lo ha trasportato in pochi minuti al S. Chiara.

Gunther Mair non ce l'ha fatta: "Addio leone"

Sulla dinamica dell'accaduto non si hanno informazioni precise: non è chiaro, in particolare, se il sessantenne abbia inavvertitamente rotto un nido di vespe in un buco nel terreno, nè quante vespe lo abbiano punto. In questi casi, però, bastano anche poche punture per scatenare lo shock anafilattico in soggetti che hanno questo tipo di reazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento