San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

L'uomo, sottoposto ad alcoltest dalla polizia stradale, è risultato aver superato di ben oltre cinque volte il tasso consentito

Repertorio

Guidava ubriaco un'auto non sua quando è stato fermato dalla polizia stradale. È accaduto a San Giovanni di Fassa nel pomeriggio di lunedì 13 gennaio, quando l'uomo, un 40enne della val di Fassa, è stato sottoposto ad alcoltest.

Dall'esame è risultato che il conducente, che da casa stava andando in discarica, aveva superato di ben oltre cinque volte il tasso alcolemico consentito, con valori rispettivamente di 2,59 e 2,80 g/L.

Gli agenti, poiché il veicolo non era di proprietà del 40enne, non hanno potuto sequestrarlo e hanno quindi raddoppiato la durata della dospensione della patente di guida, oltre a multarlo per guida in stato di ebbrezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Elezioni comunali a Trento: ecco i più (e i meno) votati

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Elezioni comunali: ecco gli eletti a Trento

  • Elezioni comunali, ecco il voto nelle circoscrizioni

  • Galleria di Martignano: testa-coda sull'asfalto bagnato poi si schianta contro il guard rail

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento