rotate-mobile
Cronaca Centro storico / piazza Dante

Guardie giurate sugli autobus per controllare il biglietto

E' la proposta dell'assessore Gilmozzi in risposta ad un'interrogazione del consigliere Borga. La possibilità, finora esclusa, sarebbe contenuta all'interno di un ddl concordato tra Ministero e Regioni ed anche in Trentino potrebbe dare il via a controlli su mezzi pubblici da parte di personale qualificato privato

Guardie giurate contro i "portoghesi" su autobus e corriere. E' la proposta dell'assessore provinciale Mauro Gilmozzi contenuta in una risposta all'interrogazione del consigliere Rodolfo Borga riguardo alla sicurezza sui mezzi pubblici ed al contrasto all'evasione del biglietto. Gilmozzi ha spiegato che un nuovo disegno di legge sui trasporti sarebbe in fase di approvazione a livello nazionale, concertato tra Ministero e Regioni, e che tra le norme contenute ci sarebbe appunto la possibilità che le attività di accertamento dei titoli di viaggio possano essere svolte anche da guardie giurate o da personale appartenente ad istituti di vigilanza privata, previo contratto con la ditta di trasporto, in questo caso Trentino Trasporti. Oggi, spiega Gilmozzi, per la verifica delle violazioni a bordo dei mezzi pubblici non è possibile ricorrere a questi soggetti che però "in contesti specifici (non dovendosi immaginare una 'militarizzazione' del servizio di trasporto) potrebbero essere un utile strumento nei casi segnalati anche recentemente".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardie giurate sugli autobus per controllare il biglietto

TrentoToday è in caricamento