menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Guardia di Finanza con i guanti sequestrati

La Guardia di Finanza con i guanti sequestrati

Guanti monouso vecchi in vendita, mascherine non conformi in 14 negozi a Trento

Controlli della Guardia di Finanza a Trento: i guanti stavano per essere messi in vendita a prezzi molto più alti della media, sequestrate anche 25mila mascherine

Mascherine con falso certificato di conformità e guanti monouso vecchi, peraltro venduti a prezzi molto superiori alla media. Accade in pieno centro storico a Trento, dove la Guardia di Finanza ha sequestrato 25.000 mascherine in 14 esercizi commerciali, i cui titolari sono stati denunciati per truffa. Le mascherine in vendita, spiega una nota del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, erano "falsamente certificate come conformi". 

Fa ancora più scalpore quanto scoperto dai finanzieri in due cartolerie del centro, dove stavano per essere messi in vedita guanti monouso decisamente sospetti. Si tratta, con tutta probabilità, di vecchie partite di guanti in nitrile: "Taluni si presentavano come logorati, altri con segni di muffa, altri ancora con segni di scrittura tali da non poterne escluderne il già avvenuto utilizzo" spiega la Guardia di Finanza.

Nelle due cartolerie, estranee alla truffa, sono stati sequestrati 1.100 guanti. Le Fiamme Gialle hanno poi avviato un'indagine per risalire a chi aveva rifornito i due negozi di Trento: un produttore fuori provincia, che dovrà ora giustificare la non conformità del prodotto. Nel magazzino sono stati sequestrati altri 4.900 guanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento