menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti trentini a Bolzano? Gilmozzi: "Meglio venderli come combustibile"

L'assessore, intervistato da Salto.bz, frena tutto: "Il discorso con Bolzano è chiuso da almeno un anno, i rifiuti ci conviene venderli come combustibile". Resta il fatto che l'inceneritore di Bolzano, sottoutilizzato, dovrà funzionare a pieno regime, come previsto dallo "Sblocca Italia". Ma non con i rifiuti trentini

I rifiuti trentini non andranno all'inceneritore di Bolzano, ad escludere l'ipotesi, comparsa sulla stampa alcuni giorni fa (ne abbiamo parlato anche noi in questo articolo) è il diretto interessato, l'assessore alle infrastrutture Mauro Gilmozzi, intervistato da Mattia Frizzera per il quotidiano online Salto.bz. L'ipotesi è riapparsa sulle pagine dei giornali locali nei giorni scorsi come conseguenza della norma decreto "Sblocca Italia" che impone a tutti gli impianti esistenti di funzionare a regine (quello di Bolzano potrebbe bruciare quasi il doppio di rifiuti di quelli smaltiti attualmente), norma sulla quale la Giunta alttoatesina nei prossimi giorni deciderà come agire.

Nel frattempo l'assessore trentino frena tutto: "Abbiamo fatto altre scelte e la discussione con Bolzano  è chiusa; i rifiuti ci conviene venderli come combustibili (a Brescia ndr) piuttosto che bruciarli". Altra soluzione al problema è produrne sempre meno: "L'obiettivo è arrivare all'80% di differenziata" ha dichiarato l'assessore. 

Per quanto riguarda l'idea  di "venderli comecombustibili" sorge invece un altro problema: bisogna prima  trasformarli. Da anni, prima con Pacher e ora con Gilmozzi, i piani della Provincia in tal senso  sono noti: si è parlato di impianti di trasformazione dei rifiuti in Cdr/Css, dei combustibili solidi,magari da vendere ai cementifici locali. Ne parla anche Gilmozzi nell'intervista (clicca qui): "Un Cdr raffinato sul mercato ha certamente più valore rispetto al bruciare l'indifferenziato. Stiamo promuovendo la differenziata anche per quanto riguarda pannolini e pannoloni. Diventa più facile e più conveniente mettere sul mercato ciò che rimane. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento