menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giallo a Lavis: anziano narcotizzato in casa, ma i ladri non rubano nulla

Hanno "carpito la fiducia" di un anziano, così si legge nel comunicato dell'Arma, per poi versare gocce di sonnifero nel suo caffè e rovistare nell'appartamento

Giallo a Lavis su una rapina avvenuta questa notte: un cinquantenne residente in paese si è introdotto,  insieme ad un complice, in casa di un'anziano per poi addormentarlo grazie ad un potente farmaco versato  nel  caffè in modo da poter liberamente rovistare nell'appartamento.

Nel comunicato dei carabinieri non è specificato se vittima e rapinatori fossero legati da rapporti di conoscenza o amicizia, si dice solo che i avrebbero "carpito la fiducia" del 77enne per entrare in casa e, approfittando di un suo attimo di distrazione, versargli 20  gocce di sonnifero nel caffè. La  sostanza usata è un potente ansiolitico chiamato "Lormetazepam", che ha completamente addormentato l'anziano.

La boccetta è stata trovata nell'appartamento insieme al cellulare di uno dei due rapinatori. I due sono stati visti fuggire da un vicino di casa che successivamente ha trovato l'anziano riverso a terra (probabilmente la porta era aperta) ed ha chiamato i soccorsi. Le sue informazioni sono state preziose per rintracciare in pochissimo tempo i due, non fosse bastato il ritrovamento del cellulare. fatto ancora più strano i due non hanno rubato nulla, sebbene sembra abbiano rovistato in cerca di  qualcosa. La denuncia, per tentata rapina, è solamente a carico di uno dei due; come detto, un cinquuantenne residente in paese. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mistero coniugi Neumair, le parole dell'amica di Benno

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento