Cronaca Oltrefersina / Via Ragazzi del 99

Trento sud: nuovo sottopasso e strade più larghe, via libera agli appalti

Via Ragazzi del '99 e via Fersina diventeranno l'accesso principale alla città da sud, al posto di viale Verona. La viabilità attuale sarà allargata a sette metri e verrà realizzato un nuovo sottopasso ferroviario

Nuova viabilità perla zona Ghiaie a Trento sud: siamo ben lontani dall'avvio del progetto Not ma nel frattempo il Comune di Trento ha dato il via libera agli appalti per una nuova viabilità con l'allargamento di alcune strade e la realizzazione di nuovi tratti carrabili e ciclopedonali. Spesa totale 4,5 milioni di euro ammessi a finanziamento provinciale tramite il Fut, Fondo unico territoriale. L'importo necessario per i lavori è poco più della metà, precisamente 2.746.853 euro. Una larga parte della somma andrà infatti a coprire espropri, principalmente agricoli, per 3.531 metri quadrati, ma anche gli oneri da versare a Rfi, la società statalle di gestione della rete ferroviaria, per un nuovo sottopasso ferroviario che sostituirà, come annunciato tempo fa, il vecchio sottopasso ad una corsia di via Fersina.

Il nuovo sottopasso alla linea Verona-Brennero sarà realizzato con un monolite in calcestruzzo armato (dimensione interne 4,50 metri di altezza e 11 metri di larghezza), costruito sul lato ovest della linea ferroviaria e successivamente spinto nella sua sede previa realizzazione del sistema provvisorio di sostegno dei binari. Contestualmente via Fersina e via Ragazzi del '99 verranno allargate a sette metri, per uno sviluppo lineare di 1,5 chilometri, per consentire la classificazione della stessa a strada di interquartiere. Sotto la ferrovia passerà una nuova strada: due corsie larghe complessivamente sette metri per uno sviluppo lineare di 350 metri ed una nuova rotatoria in prossimità del Palazzetto dello Sport con un diametro di 36 metri.

"La progettazione della nuova viabilità - si legge nella presentazione del Comune - recepisce le indicazioni delpiano urbano della mobilità, che prevede di indirizzare il traffico privato verso alcune direttrici principali, quali l'autostrada e la circonvallazione, attraverso dei punti di accesso/uscita dotati di parcheggi di attestamento e di interscambio localizzati lungo la rete viaria principale della città. Da questi parcheggi viene favorito lo spostamento verso il centro città mediante un sistema di trasporto pubblico su gomma, in bicicletta o a piedi. In particolare il casello di Trento Sud e l'adiacente svincolo di collegamento con la tangenziale assumono un ruolo centrale nello sviluppo di questa nuova rete di accesso. E' già infatti già in fase di realizzazione un nuovo parcheggio di attestamento a ridosso dello svincolo della tangenziale a Trento sud". La planimetria del progetto è disponibile sul sito del Comune clicca qui...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento sud: nuovo sottopasso e strade più larghe, via libera agli appalti

TrentoToday è in caricamento