menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ancora ghiaccio in montagna: escursionista scivola per cento metri

E' accaduto sul sentiero del lago di Erdemolo, normalmente percorribile senza difficoltà. La ragazza è stata soccorsa dall'elicottero

Il ghiaccio continua a giocare brutti scherzi in montagna. Nonostante le giornate pienamente privamerili delle ultime settimane la presenza di lingue di neve, come accaduto la settimana scorsa sull'Altissimo, o vere e proprie lastre di ghiaccio, come in questo caso, ha messo in seria difficolta alcuni escursionisti. Domenica 30 marzo il Soccorso Alpino è intervenuto sul Lagorai per recuperare un gruppo di camminatori in condizioni di estremo pericolo.

Il gruppo, composto da 9 persone, stava percorrendo il sentiero che dal rifugio Sette Selle conduce al lago di Erdemolo. Un sentiero normalmente percorribile senza alcuna difficoltà ma, come detto, i malcapitati escursionisti hanno trovato sulla loro strada una lastra di ghiaccio. Due di loro sono scivolati per poi fermarsi qualche metro dopo mentre una ragazza è precipitata un centinaio di metri più a valle.

I compagni hanno chiamato il 112. La chiamata è arrivata alla Centrale Unica attorno alle 13.30 e subito una squadra di terra dell'Area Operativa del Trentino Centrale è entrata in azione raggiungendo in breve tempo il luogo dell'incidente. I soccorritori hanno raggiunto la ragazza, che è stata imbarellata e caricata a bordo dell'elicottero, nel frattempo levatosi in volo da Trento. E' stata trasportata all'ospedale S. Chiara con ferite e contusioni di media gravità, non in pericolo di vita. Gli altri sono stati dotati di ramponcini ed accompagnati a valle, a Palù del Fersina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento