Domenica, 14 Luglio 2024
Animali / Pergine Valsugana / località Susà

Colpita da un cacciatore, la gatta Wilma ha perso la coda

La sua storia era stata raccontata sui social dal suo padrone

Wilma, la gattina impallinata da un cacciatore lo scorso 5 novembre a pochi metri dalla sua casa di Susà, in quel di Pergine, ha perso la coda. A comunicarlo è il suo padrone, Marco Carlin, sulla pagina “Sei di Pergine se”.

“Wilma ha passato il week end a casa con noi poi è tornata dal veterinario e ha subito l’intervento al femore e l’amputazione della coda. Il dottore dice che è andato tutto bene, ora ci sono le ore critiche del post intervento, ma sento che ce la farà” ha scritto. Carlin ha poi ringraziato tutte le persone che sono state vicino alla famiglia sia moralmente che economicamente.

Per la bella gatta di 5 anni, però, il calvario non è finito: infatti dovrà sottoporsi ad un ulteriore intervento chirurgico per rimuovere le placche metalliche che le sono state impiantate.

Cosa è successo

Domenica 5 novembre la gatta è stata colpita da una raffica di pallini dopo lo sparo di un cacciatore. I pallini si sono propagati in tutto il corpo, dal naso fino anche alla schiena.

Secondo il proprietario della gatta, le cui condizioni sono apparse sin da subito serie, il colpo sarebbe partito a poca distanza dalle case, ovvero la zona in cui solitamente gira Wilma. Nonostante le ferite e le difficoltà del caso, la gatta sta reagendo bene sostiene il proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpita da un cacciatore, la gatta Wilma ha perso la coda
TrentoToday è in caricamento