menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suanfarma: la nube di gas non era tossica, è un componente di antibiotici per bambini

Dopo una mattinata di allarme nel primo pomeriggio è arrivata l'ufficialità da parte della Provincia: "Nessun rischio per le persone". Ecco di cosa si è trattato

Nessun pericolo per le persone né per l'ambiente: l'ufficialità sul rientrato allarme dopo la fuga di sostanze gassose all'ex Sandoz di Rovereto è arrivata nel primo pomeriggio dalla Provincia autonoma di Trento. 

Il gas in questione è il clavulanato di potassio, sostanza utilizzata per produrre antibiotici per bambini. "Non è tossica - chiarisce la nota provinciale -. Nessuno ha riportato conseguenze dalla fuoriuscita del gas e non ci sono rischi per la salute".

In seguito all'episodio la Provincia ha contattato anche il Centro antiveleni di Pavia, ed ha avvertito le procure delle vicine città di Verona e Brescia. L'allarme è scattato verso le 9.30 ed il personale dell'azienda è subito intervenuto mettendo in atto le procedure previste in questi casi.

Anche dal punto di vista ambientale l'Appa rassicura. "Dal punto di vista ambientale - ha chiarito il dirigente  - si stanno monitorando le centraline di controllo per capire se la nube, pur nella forte dispersione che l’ha caratterizzata, posso aver creato qualche conseguenza sulle acque o sul terreno, anche se difficilmente si pensa che questo possa essere avvenuto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento