Giudicarie: la "banda" del cambiamonete accusata di un terzo furto

Si allunga la lista dei furti di cui sono accusati tre malviventi che operavano nella valle, sarebbero infatti autori di un furto con scasso al distributore di Zuclo

Erano scappati la notte del furto di un cambiamonete in un bar di Iavrè a dicembre, per poi essre rintracciati ed arrestati due giorni fa, con l'accusa di essere anche gli autori di un colpo in un magazzino stradale della Provincia. Oggi i carabinieri di Riva del Garda hanno dato la notizia che i due, insieme ad altri due complici arrestati in flagranza nel  primmo furto, sonno accusati di un terzo  episodio criminale sempre nelle Giudicarie. La  notte del 27 ottobre avrebbero infatti aperto con una mola disco una colonnina di pagamento al distributore di carburante di Zuclo, fuggendo con un bottino di circa 300 euro. E' l'ennesima accusa perla "banda", che resta in carcere.

Potrebbe interessarti

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Rovereto, scoperte due specie arboree ignote alla scienza

  • Spettacolare protesta degli Schuetzen: coprono 600 cartelli tedeschi

  • Brenta: chiuse le ferrate Detassis e Bocchette Centrali

I più letti della settimana

  • Motociclista perde la vita al passo Tonale

  • Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

  • Cosa fare a Trento nel week-end: musica dal vivo, feste e castelli aperti

  • Tragedia in alta quota, sbatte contro la parete e precipita: morta base jumper di 30 anni

  • Incidente sulla A22, schianto auto-camion: traffico in tilt

  • Orso: dopo le api questa volta la vittima è una mucca, uccisa a passo Oclini

Torna su
TrentoToday è in caricamento