menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentato furto in cantiere, ladro fermato all'alba

Dopo aver abbandonato il furgone sul quale aveva già iniziato a caricare rame, attrezzi e taniche di gasolio, è rimasto nascosto tutta la notte, così come i carabinieri che lo hanno aspettato per poi acciuffarlo all'alba. A tradirlo è stato proprio il mezzo, controllato già mesi fa a Gorizia

E' sfumato grazie all'intervento dei carabinieri di Mezzana e Rabbi il piano di un ventenne, cittadino rumeno incensurato, che voleva rubare attrezzi e gasolio in un cantiere della val di Sole. Nella notte tra sabato e domenica una pattuglia ha notato un furgone sospetto parcheggiato nelle vicinanze del cantiere. Dell'uomo però nemmeno l'ombra. Grazie ad un controllo incrociato nella banca dati delle forze dell'ordine i militari hanno scoperto che il mezzo era già stato controllato qualche mese fa in provincia di Gorizia, con il sospetto che il conducente stesse mettendo a segno un furto analogo.

I carabinieri hanno quindi pazientemente aspettato che il ladro tornasse a prendere la refurtiva (cavi di rame, taniche di gasolio e attrezzi da lavoro) e, ormai all'alba, lo hanno fermato. Ha confessato spontaneamente, raccontando di essere rimasto nascosto tutta la notte nei boschi vicino al cantiere, ed è stato quindi denunciato per furto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rifugio sommerso dalla neve, i gestori chiedono aiuto ai trentini

Attualità

Chiusa per pericolo valanghe l'area del Mugon sul Monte Bondone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento