Ladri di mele in azione a Spormaggiore

Un'auto ferma tra i filari e due persone intente a raccogliere mele: una scena consueta in questo periodo in Val di Non se non fosse stato per l'orario, sul far della sera, e per il fatto che i due, come ha confermato poi il proprietario del frutteto, non erano addetti alla raccolta. A notare l'auto sono stati i carabinieri che sono arrivati a denunciare i due, 40enni cittadini bulgari residenti a Vezzano, per furto aggravato. Alle domande dei militari i due hanno risposto di essere dipendenti del contadino e di essersi trattenuti oltre l'orario ma i tentennamenti nel dire chi fosse e dove abitasse il proprietario hanno ulteriormente insospettito i carabinieri. Il contadino non li ha infatti riconosciuti come dipendenti, e per i due è scattata la denuncia. 

Potrebbe interessarti

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • Notte Bianca: rimozione forzata in tutto il centro, 28 locali allargano lo spazio esterno

  • Olimpiadi Invernali 2026 a Milano-Cortina: le gare si svolgeranno anche in Trentino

I più letti della settimana

  • A 140 all'ora in montagna, posta il video: riconosciuto da un riflesso sul parabrezza

  • A22: camion contro auto della Polizia, agente estratto dalle lamiere

  • Cade nel torrente, lo ritrovano alla diga

  • Incidente, si schianta frontalmente con un camion e ci finisce sotto: morto motociclista

  • Incidente frontale, auto invade la corsia opposta e si schianta contro un camion: trentino ferito

  • Motociclista morto sulla strada del lago di Garda

Torna su
TrentoToday è in caricamento