rotate-mobile
Cronaca Gardolo / Via di Spini

Derubati mentre sono in casa: il ladro arrestato dopo mesi grazie alle tracce di Dna

Il fatto è avvenuto nell'estate scorsa e solamente ieri si è arrivati all'arresto del malvivente: i carabinieri di Trento hanno inviato gli indizi trovati sulla scena del furto ai Ris di Parma

Derubati mentre erano in casa: è successo a Trento nord dove un ladro è entrato in un'abitazione riuscendo poi a fuggire con contanti, cellulari e gioielli senza lasciare traccia. I proprietari non si sono accorti di nulla nell'immediato, salvo poi constatare il furto qualche ora dopo, notando anche i segni  di forzatura su una delle finestre della cucina.

Sembrava impossibile risalire all'autore del furto ma dopo mesi di indagini il malvivente è stato arrestato. Il fatto risale infatti all'estate scorsa: le indagini sono state condotte dai carabinieri di Trento grazie all'aiuto dei Ris di Parma che, analizzando le traccce di Dna presenti su alcuni oggetti ritrovati nella casa dopo il furto, sono riusciti a svelare l'identità del malvivente. L'uomo, 40enne cittadino albanese, è stato riconosciuto come l'autore di diversi furti in abitazione messi a segno in Trentino ed è stato arrestato ieri su ordinanza del Tribunale di Trento. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derubati mentre sono in casa: il ladro arrestato dopo mesi grazie alle tracce di Dna

TrentoToday è in caricamento