Avvicina un'anziana e le ruba il bancomat, il codice è scritto sul retro

Si è presentato offrendosi di svolgere alcuni lavori in casa, ma una volta entrato ha rovistato nei cassetti fino a trovare la tessera bancomat, con il codice scritto su un post-it. Ha usato la tessera per comprare alcolici di valore e prelevare 1600 euro. Identificato grazie alle telecamere della banca

Si è presentato ad un'anziana signora offrendosi per dare una mano con i piccoli lavori di casa, ma l'obiettivo era un altro: una volta entrato nell'abitazione ha rovistato nei cassetti fino a trovare la tessera bancomat. Ottenere il codice è stato  altrettanto facile ato che la signora lo aveva scritto su un post-it incollato sul retro della tessera. Occasione ghiotta per il malintenzionato che si è precipitato a fare la spesa, comprando tra l'altro parecchi alcolici di alto valore, ed ha eseguito una serie di prelievi nei giorni successivi per una somma complessiva di 1600 euro.

Ad insospettirsi è stata una zelante dipendente della banca, che ha informato l'anziana signora dei prelievi anomali. L'uomo, un quarantenne di origini  pugliesi e da anni residente in Val di Sole, è stato riconosciuto grazie alle immagini di videosorveglianza della banca e denunciato oggi dai carabinieri della stazione di Malè per furto ed indebito utilizzo della carta bancomat. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pochi giorni fa un caso simile a Civezzano: il truffatore si è presentato in casa di un'anziana signora spacciandosi per carabiniere e "sequestrando" 20mila euro, falsi a suo dire. Clicca qui...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Mamma muore a 40 anni dopo un malore: cordoglio a Mezzocorona

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

Torna su
TrentoToday è in caricamento