Cronaca

Sfonda la vetrata di un bar e ruba 25 euro: arrestato dalla polizia

Gli agenti sono intervenuti dopo che alla sala operativa della Questura di Trento è arrivata una segnalazione da parte di un residente che ha sentito un rumore di vetri infranti provenire dal locale vicino a casa sua, in Largo Medaglie d'Oro

Un furto dal valore di 25 euro che, sommato ad altre azioni portate avanti in passato, ha condotto un 35enn in carcere, giovedì 29 aprile. Ad arrestare l'uomo è stata la Squadra Volanti della Questura di Trento che lo ha sorpreso alle 3 della notte intento a rubare all'interno di un bar che si trova vicino all'ospedale Santa Chiara.

Gli agenti sono intervenuti dopo che alla sala operativa della Questura di Trento è arrivata una segnalazione da parte di un residente che ha sentito un rumore di vetri infranti provenire dal locale vicino a casa sua, in Largo Medaglie d'Oro. Gli equipaggi delle Volanti che sono arrivati immediatamente sul posto hanno trovato la porta vetrata del bar distrutta, abbandonati l' vicino delle grosse cesoie e un estintore, oltre alle numerose macchie di sangue in terra e sulla porta stessa.

Sono entrati nel bar gli agenti della Questura, perché resisi conto che all'interno vi era ancora il ladro. Il 35enne ha tentato la fuga, ma è stato immediatamente bloccato, immobilizzato e arrestato. Inoltre, è stato sottoposto a una perquisizione personale, che ha permesso il sequestro dell'esatta somma, 25 euro, dichiarata dal proprietario quale denaro lasciato in cassa quindi divenuta il provento del furto. L'uomo, per entrare nel bar, si è procurato anche diverse ferite sul corpo, ritenute guaribili in pochi giorni.

Quello che sottolinea la Questura è che in questo caso sono stati due i fattori fondamentali per l'arresto del ladro: la tempestività del cittadino che, sentiti i rumori si è insospettito e ha chiamato immediatamente la polizia, la rapidità di intervento delle Volanti arrivate sul posto. 

Il ladro arrestato dalle Volanti della Questura di Trento è risultato aver già compiuto in passato azioni simili. Inoltre, era già stato ammonito ed avvisato oralmente dal Questore di Trento affinché si astenesse dal compiere atti persecutori e dalla commissione di ulteriori reati. In mattinata si è svolto il processo con rito direttissimo al termine del quale al soggetto è stata applicata la misura della custodia cautelare in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfonda la vetrata di un bar e ruba 25 euro: arrestato dalla polizia

TrentoToday è in caricamento