menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raffica di furti nelle valli di Non e Sole, ladro in fuga fermato al passo del Tonale

Stava lasciando la provincia attraverso il valico con la Lombardia il 63enne riconosciuto come l'autore di una serie di furti nelle due valli

Aveva messo a segno una serie di furti in val di Non e val di Sole nell'arco di un solo pomeriggio, e stava fuggendo attraverso il passo del Tonale, quando è stato fermato dai carabinieri. Stava per farla franca, nell'auto è stata ritrovata la refurtiva: orologi e gioielli per un valore di circa 1000 euro, ed altro denaro in contanti, oltre naturalmente ai "ferri del mestiere". Tre i furti accertati di cui è accusato il 63enne, cittadino bulgaro, messi a segno a Cis, Malè e Dimaro, ma la lista potrebbe allungarsi.

"Alcuni giorni fa l’uomo era stato controllato in Val di Sole proprio dai Carabinieri di Cles ed in quell’occasione i militari avevano rilevato che lo stesso utilizzava una stampella. Il medesimo particolare è stato notato anche ieri da un cittadino che ha prontamente allertato il 112, indicando di aver visto aggirarsi nei pressi di una delle tre abitazioni prese di mira, un individuo con la medesima caratteristica - raccontano i carabinnieri in un comunicato -. La Centrale Operativa dei Carabinieri di Cles ha così coordinato una serie di controlli mirati sul territorio con più pattuglie, una delle quali ha fermato proprio l’auto condotta dallo straniero. Nell’abitacolo è stata trovata, oltre alla refurtiva, anche la stampella segnalata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento