Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Sette furti nell'ultimo mese: due persone arrestate dai carabinieri

Addosso a uno dei due, i militari hanno ritrovato gioielli e denaro, mentre nell'abitazione di una terza persona dove vivevano (la cui posizione è ora al vaglio degli inquirenti) sono stati trovati cellulari, gioielli e altro denaro

Gli oggetti ed il denaro sequestrati dai carabinieri

I carabinieri di Rovereto hanno arrestato in flagranza di reato due cittadini italiani. Sono accusati di furto in abitazione aggravato. I due (di 31 e 21 anni) sono sospettati di aver portato a termine, nel corso dell’ultimo mese, sette furti in abitazioni tra Mori e il centro di Rovereto. A coglierli sul fatto i carabinieri dopo una serie di pedinamenti e appostamenti. I due sono stati bloccati subito dopo aver perpetrato un furto in un’abitazione di Rovereto. Addosso a uno dei due, i militari hanno ritrovato gioielli e denaro, mentre nell’abitazione di una terza persona dove vivevano (la cui posizione è ora al vaglio degli inquirenti) sono stati trovati cellulari, gioielli e altro denaro, per un bottino complessivo che si aggira dai 10 ai 15 mila euro. I carabinieri ritengono che i due siano i responsabili di una serie di furti commessi negli ultimi giorni in altri due appartamenti di Rovereto (in via Magazol e in via Benacense) e a Mori (la sera dell’8 dicembre) in due negozi (una panetteria e una fioreria), In un salone da parrucchiere e nella sede del Pd. Parte della refurtiva – una macchina fotografica, quattro cellulari, gioielli, alcuni orologi e contanti – è stata recuperata dai carabinieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sette furti nell'ultimo mese: due persone arrestate dai carabinieri

TrentoToday è in caricamento