Furti in val di Ledro: denunciati i responsabili, traditi dalla carta di credito

Un sessantenne e due donne trentenni residenti in provincia di Varese sono stati denunciati dai carabinieri alla Procura di Rovereto con le accuse di furto aggravato in concorso e indebito utilizzo di carta di pagamento

Un sessantenne e due donne trentenni residenti in provincia di Varese sono stati denunciati dai carabinieri alla Procura di Rovereto con le accuse di furto aggravato in concorso e indebito utilizzo di carta di pagamento. I tre sarebbero i responsabili dei furti avvenuti lo scorso 7 maggio in Val di Ledro, in Trentino. I tre avevano agito a Molina e Pieve rubando, da tre distinti esercizi commerciali, generi alimentari, prodotti per parrucchieri, denaro contante (sottratto dalle casse) ed una cassaforte contenente una carta di credito. Ed è stata proprio la carta di credito ad incastrare i ladri, che l'hanno utilizzata per prelevare 250 euro in contanti lasciando così una traccia chiara che ha permesso ai carabinieri di risalire fino a loro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento