menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubavano dai camper in sosta sull'A22, due arrestati dalla polizia

Trovate due torce di piccole dimensioni e denaro, di dubbia provenienza, pari a 2450 euro, 100 corone danesi e 190 franchi svizzeri

Alle ore 5.30 di oggi gli agenti della Polizia autostradale di Trento, con di Bolzano e Verona, hanno arrestato due persone con l'accusa di furto aggravato. Gli arrestati sono flagranza, di D.S., di anni 51, nato in Bosnia Erzegovina e domiciliato in provincia di Milano e I.S., di anni 26, nata a Milano ed ivi residente, responsabili di furto aggravato su camper in sosta.

Già da alcune settimane la polizia teneva d'occhio l'autovettura Citroen Xsara Picasso, di colore bordeux, con targa francese, su cui si trovavano i due arrestati, che era stata più volte notata presso le aree di servizio sulla tratta autostradale A22 del Brennero, tra Trento e Bolzano, durante le ore notturne, proprio in occasione di furti in danno di camper in sosta.

La notte scorsa la medesima autovettura Citroen è stata nuovamente notata nei pressi degli svincoli autostradali dell’A22 da agenti che stavano espletando, in abiti civili ed autovettura civetta, un servizio preventivo contro i furti notturni.

L'auto è stata seguita sino all'uscita autostradale di Peschiera, da dove si è diretta ad un’area di sosta per camper nel territorio comunale di Monzambano (Mantova). Scesi dal mezzo i due si sono avvicinati ai camper in sosta. Dopo averli osservati tutti, hanno forzato rapidamente la serratura di uno dei mezzi, riuscendo ad aprire la portiera e ad impossessarsi del portafoglio del proprietario.

Notata la polizia, la coppia ha abbandonato il portafoglio, con tutto il suo contenuto, a terra nelle immediate vicinanze e si allontanata rapidamente, in auto, verso l'autostrada A4, direzione Milano. Sono stati però fermati e arrestati dagli agenti di polizia all'altezza di Peschiera del Garda. In auto sono state trovate due torce di piccole dimensioni e denaro, di dubbia provenienza, pari a 2450 euro, 100 corone danesi e 190 franchi svizzeri. I due sono ora in carcere a Peschiera del Garda.








 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento