rotate-mobile
Cronaca Storo

Sgominata la banda dello "spritz", accusati di oltre venti furti in abitazione in Trentino

Avrebbero messo a segno ventuno furti in abitazione da Storo a Pergine, con incursioni a Verona, Brescia e Pordenone. Agivano sempre nel tardo pomeriggio, da cui il nome dell'operazione "Spritz"

Sono accusati di ben 25 furti in abitazione messi a segno tra ottobre e marzo 2015 i quattro soggetti individuati ed arrestati dai Carabinnieri di Vezzano,  al termine delle indagini durate alcuni  mesi. Il danno patrimoniale ammonta a 70mila euro. Un vero e proprio sodalizio criminale, che agiva in Trentino, dove sono stati messi a segno 21 furti, ma che effettuava incursioni anche nelle vicine province di Verona (2 furti) e Brescia (un furto) spingendosi fino a Pordenone.

Gli episodi in Trentino sono stati registrati nelle Giudicarie, in Valle dei Laghi e Valsugana: precisamente a Storo, Lardaro, Bondo  (tre furti), Tione, Calavino, Vezzano, San Loenzo in Banale, Vigolo  Baselga, Vigolo Vattaro, Pergine Valsugana (tre furti). Firma inconfondibile della banda l'orario d''azione, sempre tra le 17.00 e le 19.00. L'ora dell'aperitivo, da cui il nome dell'operazione dei caabinieri "Spritz". Tra i feri del mestiere è stata sequestrata anche una mola disco, altro particolare fondamentale del modus operandi della banda. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominata la banda dello "spritz", accusati di oltre venti furti in abitazione in Trentino

TrentoToday è in caricamento