Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Riva del Garda, diverse chiamate per «odore di gas»: evacuato un edificio. Vigili del fuoco in azione con l'esplosimetro

Dopo aver individuato e chiuso un contatore che "girava" troppo, i vigili del fuoco hanno staccato la corrente, messo in sicurezza l'intera zona ed evacuato l'edificio

I vigili del fuoco durante l'intervento di sabato 23 gennaio

Diverse segnalazioni per «odore di gas» hanno portato i vigili del fuoco a intervenire più volte in centro a Riva del Garda e ad evacuazione un intero edificio nella giornata di sabato 23 gennaio. Le prime segnalazioni al corpo di Riva del Garda per odore di gas in una zona adiacente al centro sono arrivate nella mattinata di sabato. Ad ogni segnalazione è seguita immediatamente un'uscita per rilevarne la fonte, ma senza esito. 

VVF Riva fuga di gas 23 gennaio 2021-2

Solo nel pomeriggio, alle 15.30 circa, l'ennesima chiamata ha indirizzato le ricerche nella giusta posizione. Attirati da alcuni operai che lavoravano in uno stabile posto nelle vicinanze dell'incrocio tra viale Martiri e viale Dante i vigili del fuoco sono riusciti a individuare la fonte della fuga di gas. Qui c'era un contatore che "girava" troppo velocemente rispetto a un utilizzo normale ed è stato chiuso dalla squadra intervenuta in via precauzionale e simultaneamente è stata staccata anche la corrente.

È stata creata immediatamente una zona di sicurezza, chiudendo di fatto una via del centro e il relativo marciapiede oltre ad aver provveduto a evacuare completamente il fabbricato. Dopo che i vigili hanno scoperto dove fosse posizionata l'utenza, hanno perlustrato le vicinanze con l'esplosimetro, uno strumento con una sorta di "naso" che indica la concentrazione di gas, in questo caso metano, presente in quel momento nell'ambiente, mentre con un motoventilatore è stato posto in sovrapressione il giro scale per far uscire il gas presente.

L'esplosimetro, da subito, indicava livelli allarmanti di concentrazione, ma dopo mezz'ora di ventilazione i livelli si sono abbassati, fino a risultare "confortanti". Sono stati perlustrati tutti gli appartamenti. Sul posto, in supporto, il tecnico reperibile della società che gestisce la distribuzione del gas, una pattuglia di polizia locale, di carabinieri e di polizia, oltre al sindaco di Riva del Garda, Cristina Santi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riva del Garda, diverse chiamate per «odore di gas»: evacuato un edificio. Vigili del fuoco in azione con l'esplosimetro

TrentoToday è in caricamento