Religione

A settembre i frati cappuccini lasceranno Trento

La conferma arriva direttamente dall’ordine. Intanto, la Diocesi è al lavoro per portare avanti le opere e il convento

Ora è ufficiale: i frati cappuccini lasciano Trento. La conferma arriva in un comunicato in cui si dà conto dei lavori del Capitolo Ordinario della Provincia Veneta dei Frati Minori Cappuccini, svoltosi a Camposampiero in provincia di Padova, in cui si precisa che dal “prossimo mese di settembre, quando saranno formate le nuove famiglie, non saranno più costituite le fraternità di Rovigo, Bassano del Grappa e Trento”.

Un vero e proprio commiato con la città quello che si legge nelle righe scritte dai frati: “Desideriamo anche comunicare che faremo il possibile per custodire, in comunione con la Chiesa e la comunità locali, le opere che da tanti anni sono a servizio dei poveri e di aiuto alla società civile. Le tante persone che hanno trovato sostegno nel le nostre mense, poveri e volontari, continueranno ad essere segno della possibilità di condividere il bene, come fratelli e sorelle”.

Una notizia che, però, non capita come un proverbiale fulmine a ciel sereno: la cosa, infatti, era nell’aria, tanto che, come afferma la Diocesi di Trento, da tempo c’è un dialogo proficuo e importante con i frati cappuccini sul futuro del convento di Trento, in particolar modo tra l’ordine e l’arcivescovo monsignor Lauro Tisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A settembre i frati cappuccini lasceranno Trento
TrentoToday è in caricamento