menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crolla un masso sulle Boccchette Centrali, la SAT: "State lontani dalla frana"

Le raccomandazioni della Società Alpinisti Tridentini dopo il crollo sulla celebre ferrata del Brenta

Nella mattinata del 12 agosto scorso un crollo ha interessato la Vedretta degli Sfulmini, alla base della Cima delle Armi, nel Gruppo di Brenta. Poco più sotto passa la celebre Via ferrata delle Bocchette Centrali: la Sat nel pomeriggio di oggi, 17 agosto, ha diramato un comunicato nel quale mette in guardia gli escursionisti.

"Il transito è diventato problematico e pericoloso - si legge nella nota - si è infatti staccano un masso della dimensione di un furgone, frantumato in mille pezzi, fortunatamente in quel momento il sentiero non era interessato dal transito di escursionisti".

La Sat parla di un "fenomeno in continua evoluzione" poichè legato allo scioglimento del ghiacciaio. Il sentiero no è chiuso ma si raccomanda la massima attenzione: a breve verranno posizionati dei cartelli lungo tutti gli accessi al sentiero con le infoormazioni del caso. Saranno i rifugisti ed  i soci delle sezioni ad occuparsene, secondo un dispaccio diramato oggi.

Per ora si consiglia di aggirare il tratto interessato "seguendo  un percorso più a sud-ovest, verso Torre di brenta, lontano dal fronte della frana" spiega la nota, in ogni caso "con attrezzatura alpinistica da ghiaccio, piccozza e ramponi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento