Frana sul Sass Maor: l'elicottero ha sorvolato la zona e non ha visto nessuno

Fortunatamente non risultano esserci persone coinvolte, l'allarme lanciato da due alpinisti

Si è temuto il peggio quando una scarica di sassi si è staccata dalla parete del Sass Maor, l'imponente montagna nel Gruppo delle Pale, in Primiero. A dare l'allarme sono stati degli alpinisti che si trovavano in zona e che hanno visto con i loro occhi la frana staccarsi dalla parete e rovinare centinaia di metri più a valle. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sass Maòr: perdono la vita due alpinisti padovani

La macchina dei soccorsi si è messa in moto e l'elicottero del 118, con a bordo gli uomini del Soccorso Alpino, ha effettuato un sorvolo per vedere se vi fossero persone coinvolte. Successivamente i soccorritori hanno contattato i gestori dei rifugi della zona per vedere se qualche cliente mancasse all'appello. Secondo le inforazioni raccolte non risultano esserci persone coinvolte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali: i risultati in tutti i Comuni

  • Elezioni comunali 2020: lo spoglio in diretta

  • Rovereto, Valduga va al ballottaggio con Zambelli

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Riva del Garda, al ballottaggio Mosaner e Santi, una manciata di voti separano i due candidati

  • Referendum in Trentino: ecco i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento