Viabilità e disagi / Riva del Garda

Terribile frana in galleria, l'intera valle è isolata

Nel cuore della notte alcuni massi hanno premuto contro la parete sfondando il muro e riversandosi sull'asfalto. Colpita un'auto che transitava in quel punto proprio al momento del crollo. La galleria è chiusa in entrambi i sensi di marcia

Altre frane, chiude anche la Gardesana orientale

Una frana si è verificata intorno all’1:45 di stanotte, domenica 5 novembre, nella galleria “Dom” tra Riva del Garda e Ledro. Un’auto è stata colpita da alcuni massi che hanno portato al collasso di una delle pareti: il mezzo ha subito gravi danni, mentre le persone a bordo dell’auto se la sono cavata solo con uno spavento.

Sul posto si sono precipitati i vigili del fuoco di Riva del Garda e Molina di Ledro e il Servizio di gestione strade della Provincia. L’intervento, parecchio complicato, ha tenuto impegnati i soccorritori per tutta la notte. Immediatamente, i vigili del fuoco hanno avvisato l’amministrazione comunale di Ledro, in quanto con questo crollo la valle è isolata nel suo accesso da est. Ci si può arrivare solo dal tratto tra Storo e Ampola, in questi ultimi giorni al centro degli interventi per il maltempo.

La galleria, che si trova sulla SS 240 Loppio – Ledro, risulta chiusa in entrambi i sensi di marcia. La speranza era quella di riaprire già lunedì 6 novembre la galleria, ma le cose sono andate diversamente. Con non pochi disagi per chi viaggia per studio o lavoro. Disagi anche per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti: la frana ha portato allo sospensione del porta a porta a pochi passi da Riva del Garda.

La decisione è stata presa: quando riapre la galleria

Il video

Ecco la scena che si è presentata ai vigili del fuoco di Riva del Garda e di Molina di Ledro al loro arrivo in galleria "Dom".

Aggiornamento delle 19:32: Come riportato dalla polizia locale dell'Alto Garda e Ledro, per un possibile dissesto idrogeologico in fase di valutazione, in via precauzionale la SS 249, la Gardesana Orientale, viene chiusa in entrambi i sensi di marcia dal km 94 al km 95 in località Tempesta nel comune di Nago Torbole.

Aggiornamento delle 15:02: "Con riferimento al distacco verificatosi nella galleria, si comunica che sono ancora in corso approfondite verifiche da parte dei tecnici provinciali. Al momento si sta intervenendo con la rimozione del materiale e la messa in sicurezza delle parti sconnesse, operazioni molto delicate che richiederanno diverse ore per essere completate. L'auspicio è quello di riaprire alla viabilità nella giornata di domani, se le condizioni di sicurezza lo consentiranno". Lo ha scritto il comune di Ledro sul proprio portale web.

Aggiornamento delle 13:53: Il meteo influirà moltissimo sulla viabilità anche nelle zone colpite dalle frane. Ecco le previsioni per i prossimi giorni.

Aggiornamento delle 13:05: Dopo le frane di Riva del Garda e Folgaria, ecco la situazione completa sulle strade provinciali del Trentino:

ALTA VALSUGANA – ALTOPIANO FOLGARIA - LAVARONE – LUSERNA e di PINÈ
Chiusa la SS 350 Folgaria –Valdastico al km 26,500 circa in località Busatti, per caduta massi. Tutte le restanti strade sono aperte.

BASSA VALSUGANA – TESINO Chiusura invernale della SP 31 del Passo Manghen dal km 17+000 al km 31+500. Le restanti strade sono tutte aperte.

PRIMIERO Tutte le strade sono aperte. Caduti circa 40 cm di neve sui passi dolomitici.

VALLI DI CEMBRA, FIEMME E FASSA SP 71 al chilometro 15+200 località Sevignano (Comune di Segonzano), transito a senso unico alternato, causa smottamento. SS 612 della Val di Cembra, transito a senso unico alternato per smottamenti al chilometro 3+400 loc. Maso Franchi e al chilometro 7+400 loc. Ceola. Chiusa la SP 31 del Manghen dal chilometro 32+500 al chilometro 38+550 per pericolo smottamenti. Le restanti strade sono tutte aperte.

TRENTO - MONTE BONDONE – PAGANELLA Chiusa la SP 58 di Faedo al chilometro 5,100 circa a monte dell'abitato di Faedo. SP 131 dir Verla al chilometro 4,000 circa, transito a senso unico alternato per smottamento. Tutte le restanti strade sono aperte.
Caduti circa 15-20 centimetri di neve in quota sul Monte Bondone e Altopiano della Paganella.

VALLE DI NON Chiusa in via precauzionale la SP 14 del lago di Tovel, per pericolo caduta sassi. Chiusa la SP 55 dir Lover per cedimenti del piano viabile al chilometro 0+600 circa. SP 73 Destra Anaunia: transito a senso unico alternato causa smottamento al chilometro 4,000 circa, nel comune di Denno. Le restanti strade sono tutte aperte.

VALLE DI SOLE Tutte le strade sono aperte. Si segnala diffusa presenza di buche nella pavimentazione. Caduti circa 40-50 centimetri di neve sui passi Campo Carlo Magno e del Tonale.

VALLI DEL CHIESE, GIUDICARIE, RENDENA Tutte le strade sono aperte. SS 237 del Caffaro a Cologna, transito a senso unico alternato all’occorrenza, per lavori in corso.

ALTO GARDA E LEDRO Chiuse lungo la SS 240 di Loppio e Val di Ledro, le gallerie Dom e Agnese, che collegano la Val di Ledro a Riva del Garda, per distacco localizzato di materiale. Sono in corso gli accertamenti tecnici. Chiusa la SP 48 del Monte Velo in località Gazzi per smottamento. Chiusa la SP 245 di Santa Massenza per caduta massi. Le restanti strade sono tutte aperte.

VALLAGARINA Chiusa la SP 90 1° tronco diramazione Borghetto per allagamento sottopasso ferroviario. Le restanti strade sono tutte aperte.

Aggiornamento delle 11:10: La foto della chiusura del tratto fatta dai vigili del fuoco di Concei.

La galleria chiusa (Foto Vigili del fuoco Concei)

Aggiornamento delle 10:42: In corso in queste ore il sopralluogo dei geologi della Provincia. Secondo quanto emerso dai primi rilievi la frana si è concentrata in un’unica zona, con l’acqua accumulata dal maltempo dei giorni scorsi che ha portato a una forte spinta che ha generato il cedimento nel punto in cui si è verificata la frana.

Aggiornamento delle 8:38 - Non solo Riva e l'Alto Garda nel caos a causa di una frana: ecco quello che è successo a Folgaria la scorsa notte e tutto ciò che ha detto il sindaco. 

Notizia in aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terribile frana in galleria, l'intera valle è isolata
TrentoToday è in caricamento