Fisica: 28 donne e un uomo. A Trento "rovesciata" la foto del Congresso Solvay

Riscattata, scusate il gioco di parole, la foto del 1927 che ritraeva Marie Curie in mezzo a 28 colleghi al Congresso Solvay

Ventotto scienziati uomini, e solamente una donna. C'erano Albert Einstein, Max Planck, Niels Bohr e c'era anche lei, Marie Skłodowska Curie, prima donna della storia a ricevere, insieme al marito Pierre ed al collega Antoine Henri Becquerel, il Premio Nobel per le loro scoperte sul radio e sul pollonio. Era il 1927 e Marie Curie era l'unica donna a comparire nella celebre fotografia del Congresso di Solvay. Oggi, 90  anni dopo, a Trento un'altra fotografia rende giustizia alla "rivoluzione", non scientifica ma sociale, dell'ultimo secolo: 28 fisiche italiane ed un solo fisico. La fotografia è stata realizzata nel cortile del Polo scientifico e tecnologico Fabio Ferrari dal fotografo Giovanni Cavulli e su iniziativa dell’Università di Trento e della Società Italiana di Fisica. L’iniziativa è stata promossa per sensibilizzare sull’importanza di rendere visibile le tante donne che già lavorano nel campo della fisica in Italia. E per incoraggiare la diffusione di modelli femminili per quanto riguarda gli ambiti scientifici.

Ecco i nomi: 

PRIMA FILA, DA SINISTRA: Cinzia Giannini, Anna Di Ciaccio, Guido Tonelli, Monica Colpi, Antigone Marino, Chiara La Tessa, Patrizia Cenci, Luisa Cifarelli, Beatrice Fraboni

SECONDA FILA, DA SINISTRA: Simonetta Croci, Daniela Calvo, Lidia Strigari, Silvia Picozzi, Alessandra Gugliemetti, Alessandra Rotundi, Angela Bracco, Olivia Levrini, Speranza Falciano

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TERZA FILA, DA SINISTRA: Elisa Molinari, Marina Cobal, Roberta Ramponi, Francesca Vidotto, Silvana Di Sabatino, Silvia Tavazzi, Nadia Robotti, Clementina Agodi, Edwige Pezzulli, Sara Pirrone, Marta Greselin

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trentino prima regione che si "libererà" dal virus. Bordon: "Studio ipotetico, preoccupati dall'onda lunga"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • Coronavirus: due fratelli morti a distanza di tre giorni

  • Radersi la barba diminuisce la possibilità di contagio: tutte le bufale sul coronavirus

Torna su
TrentoToday è in caricamento