menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via libera del Comune al forno crematorio: lavori per 5,5 milioni

Sarà un parallelepipedo con due lame di acciaio alte 15 metri che lo attraversano. All'interno diverse salette per congiunti e commiato. Ipotesi di un accesso sul tetto dove realizzare uno spazio per la meditazione

Il forno crematorio verrà costruito entro due anni al cimitero di Trento. Lo ha deciso ieri sera il Consiglio comunale con 31 voti favorevoli, 3 contrari e 2 astenuti. Si prevede la realizzazione di un unico edificio all'interno dell'ampliamento del quadrante sud del cimitero: sarà un parallelepipedo con due lame di acciaio alte 15 metri che lo attraversano. All'interno ci sarà una sala per il commiato, confinante con la sala dei forni (2 in totale), due salette d'attesa per i congiunti ed un'altra saletta dove verranno consegnate le ceneri. È prevista, inoltre, l'ipotesi di realizzare un accesso sul tetto dove realizzare uno spazio per la meditazione. Si tratta però di un piano preliminare e, dunque, tutte le sollecitazioni del consiglio comunale saranno tenute in debito conto nella definizione del progetto definitivo, che dovrebbe essere pronto per il 2013. Mentre nel 2014, secondo l’assessore Gilmozzi, è ipotizzabile l’inizio dei lavori. L'investimento necessario per la realizzazione dell'intera opera sarà di 5,5 milioni di euro finanziati sul fondo per lo sviluppo locale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento