menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

UIL contro la sospensione del Fondo Giovani, Alotti: "Si pensi a tagliare lussi anche all'Università"

"Si pensi agli sprechi ed alle erogazioni facili, anche alla ricerca, invece che tagliare gli investimenti sul nostro futuro: i giovani" così il segretario della Uil provinciale Walter Alotti critica la sospensione di sei badi per il diritto allo studio

Nella manovra di bilancio provinciale i giovani non trovano spazio, almeno stando alla denuncia dal segretario della Uil Walter Alotti il quale riferisce della sospensione dei finanziamenti che riguardano sei bandi rivolti a giovani. Si tratta dei bandi: sostegno economico a studenti meritevoli che passano dalle superiori all'università (bando 5B), residenzialità dei dottorandi fuori sede (1D2), inserimento di giovani laureati nelle aziende (2A), alta specializzazione professionale (4D) e orientamento su percorsi di eccellenza di studenti delle superiori (5A). "Il Fondo giovani resta dunque sospeso nel silenzio generale, anche degli studenti - commenta Alotti - prima di incidere sul diritto allo studio dei giovani più meritevoli e meno benestanti andrebbero ridotti gli sprechi e le superficiali erogazioni, anche alla ricerca quando sono senza concreti ritorni in termini di ricaduta sul territorio". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento