menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dieci persone positive dopo un funerale: "Non hanno rispettato le regole, mantenere alta la guardia"

Subito isolato il focolaio registrato dopo la celebrazione funebre

Dieci persone contagiate da covid ad un funerale. E' un principio di focolaio quello che registato nei giorni scorsi in Trentino. Un segnale che mostra come il contagio, nonostante i numeri in calo da un mese a questa parte, possa ancora colpire in maniera inaspettata. Grazie alla continua campagna di screening l'Azienda sanitaria ha subito isolato il caso, impedendo che potesse dilagare nella comunità di residenza dei soggetti interessati.

Nella conferenza stampa in diretta Facebook di sabato 6 febbraio il presidente Maurizio Fugatti ha ricordato l'importanza di rispettare le regole. "Essere sempre rimasti 'zona gialla' ed aver avuto per due volte l'indice Rt più basso d'Italia ci deve anzitutto richiamare al grande senso di responsabilità che questi risultati comportano" ha detto rivolgendosi a tutti i trentini. In ballo c'è, come noto, la riapertura delle regioni dopo il 15 febbraio e la conseguente possibilità di riaprire gli impianti da sci.

"Oggi vediamo all'orizzonte l'apertura degli impianti di risalita - ha poi aggiunto il presidente - ma, va detto chiaramente, questo avverrà solo se la situazione non peggiorerà; per questo mi appello alla responsabilità e al rispetto delle regole, oggi ancora più necessari".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Attualità

Giovo è in zona rossa, cosa si può fare?

Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento