Vaccino sospetto, l'Apss: "non in Trentino"

Nessuna dose del vaccino Flaud, indicato come possibile causa di tre decessi sospetti in Sicilia e Molise, usato anche in Trentino apparterrebbe ai due lotti sequestrati ieri dall'Aifa. A comunicarlo è una nota dell'Azienda sanitaria provinciale: "nessuno dei due lotti ritirati (142701 e 143301) è stato impiegato nella campagna antinfluenzale organizzata in Trentino tramite i servizi vaccinali e i medici di famiglia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dall’inizio della campagna antinfluenzale ad oggi - prosegue la nota - a fronte di 80 mila dosi di vaccini antinfluenzali distribuiti, è pervenuta al Servizio di Farmacovigilanza aziendale un’unica segnalazione di reazione avversa dopo somministrazione di vaccino antinfluenzale (diverso da Fluad) risoltasi senza conseguenze gravi. Ricordando che ogni anno in Italia circa 8 mila persone muoiono di influenza, l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari raccomanda la vaccinazione alle persone a rischio 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

Torna su
TrentoToday è in caricamento