Martedì, 11 Maggio 2021
Cronaca Oltrefersina / Via Padova

Si propongono come badanti, poi rubano i gioielli: coppia arrestata, furti per 30.000 euro

Si presentavano nei centri per anziani offrendosi come badanti, ma sarebbero responsabili di centinaia di furti tra Veneto, Lombardia, Toscana e Trentino

Sono stati scoprti a Bovolenta, nel padovano, dove sono stati arrestati martedì mattina dai carabinieri due badanti, di origine straniera, che avvrebbero rubato nelle case dei loro assistiti gioielli ed oggetti di valore per decine di migliaia di euro. Dalle ricostruzioni operate dai carabinieri risulta che la coppia, 30enne marocchino lui, 28enne romena lei, fosse attiva anche in Toscana, Lombardia e Trentino Alto Adige.

A fornire indicazioni sull'attività criminale dei due è stata l'agenda, sequestrata alla donna, sulla quale il bottino veniva costantemente registrato, mese per mese. Era lei a presentarsi nei circoli anziani offrendosi alle famiglie come badante, insieme al compagno. Il valore della refurtiva sequestrata dai carabinieri del Radiomobile di Padova ammonta a circa 30.000 euro ma, come hanno ipotizzato gli stessi carabinieri, il totale potrebbe arrivare a 100.000 e le indagini proseguono  per accertare eventuali responsabilità in episodi analoghi avvenuti nelle quattro regioni. Leggi la notizia su PadovaOggi, clicca qui...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si propongono come badanti, poi rubano i gioielli: coppia arrestata, furti per 30.000 euro

TrentoToday è in caricamento