Cronaca

Ambulanza usata come taxi con tanto di lampeggianti, fermati e multati

Una vecchia ambulanza, senza carta di circolazione e con la revisione scaduta, immatricolata ad uso privato, gomme logore e qualche faro rotto. Strano caso scoperto dalla polizia locale della Valle del Chiese

Strana vicenda sulle strade della valle del Chiese, dove gli agenti della polizia locale hanno fermato un'ambulanza. A destare sospetti sono state forse le pessime condizioni del mezzo, confermate poi da un controllo più accurato da parte dei vigili, ed il fatto che l'ambulanza viaggiasse a lampeggianti accesi, senza sirene, in direzione opposta a quella del vicino ospedale di Tione.

Gli agenti hanno quindi mostrato la paletta e fatto accostare la strana ambulanza, la lista delle violazioni scoperte da quel momento in poi sembra non finire: a bordo c'era una turista straniera, non in condizioni di emergenza sanitaria, che ha dichiarato di aver pagato per un passaggio; l'autista non era in grado esibire la carta di circolazione; il mezzo, che non è risultato affiliato ad alcuna associazione di soccorso della valle, era privo di revisione e di documento per il passaggio di proprietà; pessime le condizioni di manutenzione, tanto che le ruote posteriori risultavano logore, con il battistrada ben al di sotto dei limiti di legge, non tutti i fari erano funzionanti.

Il veicolo risultava infine immatricolato per uso privato, cosa che non consente di certo di fornire un servizio di trasporto a pagamento. La turista russa, caricata in Val Rendena e diretta a Milano, aveva invece pagato ben 350 euro per il passaggio. Per tutte queste violazioni è stato sanzionato l'autista, la carta di circolazione del mezzo è stata invece sospesa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ambulanza usata come taxi con tanto di lampeggianti, fermati e multati

TrentoToday è in caricamento