Fine dell'ordinanza antismog, in 5 mesi controllati 450 veicoli

E' cessato con il 31 marzo il divieto di circolazione dei veicoli maggiormente inquinanti entrato in vigore il 1° novembre scorso. Nel periodo dell'ordinanza la polizia municipale ha predisposto 70 posti di blocco controllando 450 veicoli

E' cessato ieri, lunedì 31 marzo, il divieto di circolazione per i veicoli euro 0 e euro 1 e 2 a gasolio legato al rischio di superamento dei livelli di inquinamento. Il divieto era entrato in vigore il 1° novembre, in cinque mesi la Polizia Locale ha predisposto controlli mirati sul rispetto dell'ordinanza nel Comune di Treto: sono stati eseguiti 70 posti di controllo nelle fasce orarie di limitazione fermati oltre 450 veicoli e contestate 11 sanzioni amministrative da 163 a 658 euro. Hanno evitato la sanzione i conducenti di veicoli a cui era vietata la circolazione sui quali però viaggiavano più di tre persone al momento del controllo. 

Si ricorda inoltre che dal 15 aprile sarà attiva la norma che limita l'accensione del riscaldamento sotto i 430 metri di quota, leggi qui

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Volotea: due nuove destinazioni dall'Aeroporto Catullo

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Infortunio sul lavoro a Grigno, precipita per cinque metri e si schianta al suolo: grave

  • Scende con l'auto dal Castello di Arco e si schianta: grave una donna di 48 anni

Torna su
TrentoToday è in caricamento