menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermati dai finanzieri in via Vannetti mentre progettano il colpo

Gli uomini della Guardia di Finanza hanno notato i due transitare ripetutamente in moto sulla via indicando le videocamere: uno era latitante, l'altro pregiudicato

Stavano per assaltare la cassa di uno degli enti istituzionali in via Vannetti, almeno questa l'ipotesi alla quale sono giunti gli uomini della Guardia di Finanza che ieri mattina attorno alle 9.00 hanno fermato ed arrestato due persone sospette, risultate poi essere pregiudicate, uno dei due addirittura latitante. I due transitavano ripetutamente nella via a bordo di una moto, con i volti coperti da caschi e passamontagna, indicando le videocamere di sorveglianza dei vari istituti.

Sulla via sono infatti presenti gli uffici di Trentino Riscossioni, Banca Nazionale del Lavoro e Tribunale di Trento. Poco distante, però, c'è anche la caserma delle Fiamme Gialle. I finanziari, dopo aver attentamente osservato gli spostamenti dei due  malviventi li hanno fermati: in tasca avevano cacciaviti e grimaldelli, la targa della moto è risultata associata ad un mezzo agricolo, uno dei due risultava essere stato scarcerato nel mese di luglio, dopo aver scontato una pena detentiva per una condanna di associazione per delinquere e furto aggravato.

L’altro soggetto per eludere i controlli ha dichiarato di essere privo di documenti di identità e si è presentato sotto falso nome. Solo il confronto con il database di impronte digitali, effettuato in caserma, ha permesso di accertare che il soggetto in questione era latitante da tre mesi, per gli stessi reati.

Entrambi sono stati tratti in arresto in flagranza di reato per falsa dichiarazione al Pubblico Ufficiale e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. A seguito di giudizio direttissimo nei confronti del latitante, 26enne, è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre per il complice, 46enne, denunciato anche per favoreggiamento personale,  è stato disposto il divieto di dimora nel Comune di Trento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Attualità

Covid, il governo al lavoro per le riaperture: il piano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento