Cronaca Centro storico / Via Gian Domenico Romagnosi

Professore siciliano arrestato a Trento prima della lezione a Giurisprudenza

Il professor Luca Nivarra, ordinario di diritto privato all'Università di Palermo ed in visita a Trento, è stato arrestato con l'accusa di peculato e falso ideologico

Era attesso alla facoltà di Giurisprudenza, dove avrebbe dovuto tenere una lezione come ospite, ma il aula, il professor Luca Nivarra, non si è presentato. E' stato arrestato, con regime dei domiciliari, poche ore prima sempre a Trento, dalla Guardia di Finanza. Le accuse per l'ordinario di diritto privato all'Università di Palermo, sono di peculato e falso ideologico.

All'interno della stessa inchiesta è stato arrestato anhe l'avvocato Fabrizio Morabito. Il Gip del Tribunale di Palermo ha disposto un sequestro preventivo di beni e disponibilità finanziarie dei due pari a 160mila euro.

Come dettagliatamente raccontato in un articolo di PalermoToday.it (clicca qui) le indagini sono scaturite da un procedimento promosso dagli eredi un un ricco signore palermitano il quale avrebbe disposto nel suo testamento la costituzione di una fondazione a suo nome, con relativo patrimonio. Patrimonio che dopo la morte del benefattore, avvenuta nel 2004, Nivarra avrebbe gestito come amministratore provvisorio nominato dal Tribunale. Il testamento è stato però annullato nel 2014 per incapacità di intendere e volere della persona in questione. Nel frattempo però il professor Nivarra e l'avvocato Morabito, questa l'accusa, si sarebbero appropriati di parte della somma inizialmente destinata alla fondazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Professore siciliano arrestato a Trento prima della lezione a Giurisprudenza

TrentoToday è in caricamento