rotate-mobile
Cronaca

Gli animalisti contro l'Aquila Basket in finale: "Non dimentichiamo Daniza"

Striscione appeso nella notte fuori dal palazzetto che ospiterà la prima finale scudetto: "La squadra trentina rappresenta tutta la regione, quella regione che noi da anni invitiamo a boicottare", si legge

Sabato 10 giugno si gioca la prima partita della finale scudetto di basket tra Aquila Basket Trento e Venezia Reyer, al Taliercio di Mestre. Ma non sarà solo un appuntamento per appassionati. Il gruppo 'Centopercentoanimalisti' annuncia infatti una protesta e ha già mostrato le sue intenzioni con un manifesto appeso la scorsa notte ai cancelli del palazzetto che ospiterà la partita. "La squadra trentina rappresenta tutta la regione, quella regione che noi da anni invitiamo a boicottare", attaccano gli animalisti in una nota. Il motivo della protesta è, ancora una volta, l'uccisione dell'orsa Daniza, avvenuta nel 2014.

L'associazione, si legge ancora nella nota, "non ha dimenticato la deliberata uccisione dell'orsa Daniza, colpevole solo di esistere, e la conseguente morte dei suoi cuccioli, troppo piccoli per sopravvivere da soli. Allora i responsabili parlarono di un errore nel dosaggio del narcotico che avrebbe dovuto addormentarla, e invece la ammazzò". Nella notte tra il 8 e 9 giugno, i  militanti del movimento 'Centopercentoanimalisti' hanno affisso all'entrata del Taliercio uno striscione gigante: "Una finale non cancella l'odore. Trento go home, Daniza non è stata dimenticata". Secondo gli animalisti, "comunque vada la partita, la vergogna per i trentini resterà per sempre". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli animalisti contro l'Aquila Basket in finale: "Non dimentichiamo Daniza"

TrentoToday è in caricamento