rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via Clementino Vannetti

Fermato per una mancata precedenza risulta anche sotto effetto di cannabis

Non ha dato la precedenza ai pedoni sulle strisce ed è stato fermato: gli agenti della Polizia Locale hanno però scoperto che il motociclista era sotto effetto di cannabinoidi. Dopo l'analisi in ospedale hanno perquisito l'abitazione trovando 4 piante di canapa. Oltre all'ammenda è stato denunciato per spaccio

Non si è fermato con la moto davanti alle strisce per dare la precedenza ai pedoni in via Vannetti ed è passato oltre. La mossa non è sfuggita ad una pattuglia della Polizia Locale che lo ha fermato poco dopo. Durante il normale controllo dei documenti i vigili si sono accorti di qualcosa di strano: il motociclista sembrava essere sotto effetto di stupefacenti.

I sospetti sono stati poi confermati in ospedale con l'analisi delle urine. I guai non sono finiti qui: gli agenti hanno voluto controllare anche l'abitazione trovando alcune piante di cannabis sul terrazzo. Per quanto riguarda la guida in stato di alterazione psico-fisica dopo aver assunto sostanze stupefacenti il Codice della Strada prevede la sanzione penale dell'ammenda da 1.500 € a 6.000 € e l'arresto da 6 mesi ad un anno, oltre alla sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da 1 a due anni ed il sequestro del veicolo se appartiene allo stesso conducente, oltre alla denuncia per possesso di stupefacenti a fini di spaccio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato per una mancata precedenza risulta anche sotto effetto di cannabis

TrentoToday è in caricamento