Femminicidio

Il corpo di Celine dilaniato dalle coltellate, l'ex in fuga: i carabinieri sparano

Il corpo della giovane era stato ritrovato proprio nell’appartamento dell’uomo, da subito diventato il sospetto numero uno per i militari

Celine Frei Matzohl, cosa sappiamo della 21enne uccisa a coltellate dall'ex

Era dilaniato il corpo di Celine Frei Matzohl, la 21enne uccisa dall’ex fidanzato con una serie di coltellate. È uno dei primi riscontri registrati dal medico legale non appena questo ha analizzato il cadavere in una prima ispezione esterna, sul luogo del delitto. È dunque plausibile, sarà poi l’autopsia a confermarlo, che lui si sia accanito col corpo della ragazza, martoriandola con un’arma da taglio. L’assassino l'avrebbe colpita più volte e con violenza in varie parti del corpo. Celine era conosciuta a Silandro e lavorava come collaboratrice in un hotel della zona e in passato aveva lavorato anche al consorzio agrario di Silandro.

La fuga e i carabinieri sparano

Il corpo della giovane era stato ritrovato proprio nell’appartamento dell’uomo, da subito diventato il sospetto numero uno per i carabinieri di Bolzano. Si tratta di Omer Cim, di origini turche, che è stato bloccato a Passo Resia, mentre cercava di raggiungere l’Austria. L'uomo ha tentato di scappare e per questo un carabiniere ha sparato alle ruote della Ford Fiesta sulla quale viaggiava. L'auto è finita fuori strada e l'uomo è stato catturato. Della ragazza si erano perse le tracce da sabato quando i genitori hanno dato l'allarme e denunciato la sparizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il corpo di Celine dilaniato dalle coltellate, l'ex in fuga: i carabinieri sparano
TrentoToday è in caricamento