Falciani al Festival dell'Economia: "La mia lista contro le diseguaglianze, la legge non basta"

La "lista" da lui consegnata ai media contiene i nomi di 130.000 titolari di conti correnti in Svizzera. Oggi Hervè Falciani ha parlato a Trento in un incontro gremito di persone: "I paradisi fiscali esisteranno sempre finchè non si eliminerà il motivo stesso per il quale esistono: aggirare la legge"

"Non pagare le tasse in modo legale è facile". Parola di Hervè Falciani, l'ingegnere italo-francese, nato a Montecarlo, divenuto famoso per aver consegnato ai media una lista con i nomi di 130.000 correntisti della filial svizzera del colosso bancario HSBC, ovviamente non cittadini svizzeri.

La "lista Falciani" è stata sulle prime pagine dei quotidiani europei lo scorso gennaio, e così gli organizzatori del Festival dell'Economia hanno pensato di invitare l'informatore a parlare a Trento. Chi meglio di lui può descrivere le dinamiche dell'economia reale, realissima purtroppo, viste dall'interno? Scelta azzeccata a giudicare dalle persone rimaste fuori da una sala strapiena dove oggi Falciani ha tenuto il suo incontro affermando che "l'informazione è il miglior antidoto all'evasione".

La sua lista è stata a poco ammessa dalla Corte di Cassazione come prova nei processi per evasione fiscale che riguardano circa 7000 posizioni italiane, intestate ad italiani famosi e non, che la Guardia di Finanza di Torino sta ancora analizzando. "I paradisi fiscali esisteranno sempre, fino a quando non riusciremo a togliergli il motivo per cui esistono - ha detto. Solo con l'informazione possiamo combattere il segreto bancario che è all'origine dell''evasione e delle disuguaglianze. Ci vuole più informazione, le leggi non sono sufficienti perché dentro le banche c'è chi opera per aggirarle. Il mio obiettivo principale- ha detto - è aiutare le autorità a sviluppare un metodo di difesa, per contrastare l'evasione". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • Lotta ai tumori: premiato il lavoro di una giovane chimica trentina

  • Camion perde il carico sulla "Maza": traffico in tilt tra la Busa ed il Garda

  • Poliziotto trascinato da una moto in fuga sulla statale per 500 metri: in prognosi riservata

Torna su
TrentoToday è in caricamento