Ex Whirlpool, ricollocata oltre la metà dei lavoratori

Dalla chiusura dello stabilimento, nel febbraio 2014, oltre 120 dipendenti sono stati riassorbiti dalla Vetri Speciali, gli altri lavoratori, a cui spetta ancora un anno di mobilità, sono tutti al momento impegnati in progetti di formazione

Oltre la metà dei 608 dipendenti dell’ex Whirlpool di Spini di Gardolo hanno trovato un nuovo posto di lavoro, grazie alla reindustrializzazione del sito e all'arrivo di una nuova società, la Vetri Speciali spa.

Gli altri sono impegnati a tutt'oggi in progetti di formazione e riqualificazione cofinanziati dal Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione.

Dalla chiusura dello stabilimento, nel febbraio 2014, oltre 120 dipendenti sono stati riassorbiti dalla Vetri Speciali, gli altri lavoratori, a cui spetta ancora un anno di mobilità, sono tutti al momento impegnati in progetti di formazione, sostenuti dall'Unione eudopea conquasi due milioni di euro e cofinanziati per iun altro milione da Provincia e azienda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento