rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Cronaca Centro storico / Via Gian Domenico Romagnosi

Guardia di Finanza: in Trentino Alto Adige 230 "sconosciuti"

Persone totalmente sconosciute al fisco, ma anche frodi fiscali, datori di lavoro che utilizzano manodopera in nero, e controlli alle frontiere con Austria e Svizzera, dove i berretti verdi hanno scoperto casi di trasporto illecito di contanti e titoli per un milione e mezzo di euro

Sono stati 230 gli evasori totali scoperti nel corso del 2014 dalla Guardia di Finanza in Trentino Alto Adige: persone completamente sconosciute al fisco, ma ad esse si aggiungono i tanti che hanno tentato di occultare una parte di beni e proventi da tassare. Sono infatti 175 i denunciati per frodi o reati fiscali, 22 milioni di euro è il valore dei beni posti sotto sequestro. Nei guai anche 88 datori di lavoro che hanno impiegato 144 lavoratori completamente in nero ed altri 205 irregolari.

E' quanto emerge dai dati sull'attività del 2014  divulgati oggi presso il Comando regionale della Guardia di Finanza. In un anno i berretti verdi hanno effettuato  820 verifiche, 1600 controlli, 20 interventi in materia di fiscalità internazionale e ben 8.760 controlli mirati per controllare la regolarità di scontrini e ricevute: nel 22% dei casi è  stata riscontrato un qualche tipo di irregolarità. Costante anche la presenza ai confini con Svizzera ed Austria dove le fiamme gialle hanno intercettato contanti e titoli illecitamente trasportati per quasi 1,4 milioni di euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia di Finanza: in Trentino Alto Adige 230 "sconosciuti"

TrentoToday è in caricamento