Iva evasa per 20 milioni: da Trento denunciate due società romane

Le denunce per due società con sede nella capitale sono partite dall'Ufficio doganale di Trento che ha scoperto una compravendita di auto e articolo di informatica dall'estero

Il Servizio Anti-frode dell'Ufficio delle Dogane di Trento ha denunciato i responsabili di due società con sede a Roma che sono accusati di evasione dell'Iva per un totale di quasi 20 milioni di euro. La presunta evasione deriverebbe dalla compravendita, accertata dall'Ufficio doganale tramite indagine bancaria, di automobili ed articoli di informatica in tutta Europa, merce comprata all'estero e rivenduta con fatture che non ne esprimevano il valore reale o con totale inadempienza degli obblighi fiscali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Campiglio, drammatico incidente sugli sci: gravissima una ragazza di 25 anni

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Malessere collettivo a Folgarida: il virus potrebbe essere stato portato dagli studenti

Torna su
TrentoToday è in caricamento