Iva evasa per 20 milioni: da Trento denunciate due società romane

Le denunce per due società con sede nella capitale sono partite dall'Ufficio doganale di Trento che ha scoperto una compravendita di auto e articolo di informatica dall'estero

Il Servizio Anti-frode dell'Ufficio delle Dogane di Trento ha denunciato i responsabili di due società con sede a Roma che sono accusati di evasione dell'Iva per un totale di quasi 20 milioni di euro. La presunta evasione deriverebbe dalla compravendita, accertata dall'Ufficio doganale tramite indagine bancaria, di automobili ed articoli di informatica in tutta Europa, merce comprata all'estero e rivenduta con fatture che non ne esprimevano il valore reale o con totale inadempienza degli obblighi fiscali. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion divorato dalle fiamme in A22: autostrada chiusa

  • Una turbolenza chiude la vela del parapendio e lo fa precipitare da 2mila metri: morto

  • Vivaio di meli senza pagare le tasse: imprenditore arrestato,giro d'affari di 10 mln

  • "Aiuto, c'è una donna con lenzuolo bianco sulla statale": chiamano il 112 per la Samara challange

  • Incendio in casa: morta una mamma, grave il suo bambino

  • Il supermercato più conveniente di Trento? Ecco il "calcolatore" online di Altroconsumo

Torna su
TrentoToday è in caricamento