Iva evasa per 20 milioni: da Trento denunciate due società romane

Le denunce per due società con sede nella capitale sono partite dall'Ufficio doganale di Trento che ha scoperto una compravendita di auto e articolo di informatica dall'estero

Il Servizio Anti-frode dell'Ufficio delle Dogane di Trento ha denunciato i responsabili di due società con sede a Roma che sono accusati di evasione dell'Iva per un totale di quasi 20 milioni di euro. La presunta evasione deriverebbe dalla compravendita, accertata dall'Ufficio doganale tramite indagine bancaria, di automobili ed articoli di informatica in tutta Europa, merce comprata all'estero e rivenduta con fatture che non ne esprimevano il valore reale o con totale inadempienza degli obblighi fiscali. 

Potrebbe interessarti

  • Fanno il bagno nel Garda: escono con punti rossi e prurito

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Parabrezza in frantumi: colpa di una pigna

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Escherichia coli nell'acquedotto: in 90 con sintomi gastrointestinali. Il sindaco: "Bollite l'acqua"

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento